La scomparsa di Mario Dalla Palma, grave perdita per la letteratura italiana

Marzo 2014 - Ha combattuto fino all'ultimo respiro, con quell'energica vitalità che lo ha sempre accompagnato. Alla fine, però, Mario Dalla Palma ha dovuto arrendersi. Davvero troppe le complicazioni, anche per un vecchio leone come lui. Stoico fino in fondo, a differenza di alcuni personaggi dei suoi racconti, ai quali ha fatto preferire la scorciatoia della scelta estrema; fra questi, per esempio, il protagonista di "Un caso di solitudine", primo romanzo dello scrittore. E così Mario Dalla Palma se n'è andato silenziosamente, privandoci della sua gagliarda personalità, continuo sprone a fare sempre meglio e a esigere di più, soprattutto da se stessi. Un'imprescindibile presenza nel panorama della narrativa nazionale, la sua, che ha regalato altissimi momenti di poesia e riflessioni profonde, sempre velate da un'intrinseca malinconia e dal malessere di vivere.

 

[continua]