L’arte a servizio dell’etica: Luigi Carron ne "L’Illustre bassanese" di marzo/maggio

Giugno 2017 - E' un numero doppio (quaranta pagine e quasi un centinaio di immagini) quello de L'Illustre bassanese incentrato sulla figura di Luigi Carron. D'altro canto, a ben vedere, sono ancora poche se si pensa alla poliedrica e feconda produzione dell'artista marosticense, al quale lo scorso Natale era stata dedicata una mostra antologica nel Castello Inferiore. Personalità complessa e dalla vita avventurosa, Luigi Carron è stato, oltre che un valente pittore e ceramista, anche un appassionato insegnante e un innovativo imprenditore artigiano. Curata da Natasha Pulitzer, la monografia ripercorre le tappe salienti della sua esistenza, segnalandone il marcato senso civico, sempre orientato a un sentimento etico e sociale. Al profilo biografico, redatto dalla curatrice, si accompagnano un avvincente saggio di Sergio Los e i testi di presentazione di Marica Dalla Valle e Serena Vivian, rispettivamente sindaco e assessore alla Cultura della città degli scacchi. Significativa l'introduzione a firma di Roberto Xausa e Maria Angela Cuman, presidente e consigliere della Fondazione Banca Popolare di Marostica Volksbank, che ha sostenuto finanziariamente la pubblicazione.

LEGGI IL NUMERO