“Cuamm Bassano con Sara per l’Africa”. L'Illustre bassanese ne racconta la storia

Luglio 2016 - La storia di Medici con l'Africa Cuamm è legata da sempre a Bassano, all'Altopiano di Asiago e all'area pedemontana circostante. Da lì infatti vengono 77 dei medici che nei 65 anni di storia del Cuamm hanno scelto di partire per l'Africa per garantire il diritto alla salute ai più deboli tra i deboli. Dal Vicentino veniva Giovanni Baruffa, il primo medico partito con il Cuamm, e a Bassano è stato per molti anni primario di Pneumologia Francesco Canova, il fondatore del Collegio Universitario Aspiranti Medici Missionari. Da queste terre non vengono solo i volontari che scelgono la strada dell'Africa, ma anche amici e sostenitori che ci aiutano e seguono con passione le nostre storie dall'Italia. Come i membri del gruppo di appoggio "Cuamm con Sara per l'Africa Onlus". Esordisce così, nel suo testo di presentazione del numero di luglio de L'Illustre bassanese, don Dante Carraro, direttore di Medici con l'Africa Cuamm. Poche parole che ci ricordano gli obiettivi principali del Cuamm: migliorare il più possibile le condizioni sanitarie in Africa, nella consapevolezza che la salute rappresenta un diritto umano universale, e favorire attraverso un'efficace azione divulgativa la propensione alla solidarietà verso le popolazioni di quel tormentato continente. Nel nostro piccolo, e lo diciamo sottovoce, speriamo di aver dato un modestissimo contributo alla causa.

 

LEGGI IL NUMERO