Dante nel Veneto, ospite illustre e amato

Maggio 2021 - La lunga presenza del Sommo Poeta nelle nostre terre e la profonda conoscenza delle sue dinamiche sono alla base di questa straordinaria monografia. Per celebrare l'importante circostanza è stata mobilitata una squadra di esperti, tutti mossi da competenza e passione: studiosi autorevoli che hanno dato un apporto prezioso.
Franco Scarmoncin si è occupato dell'inquadramento storico, indagando la Marca Veronese-Trevigiana in un'epoca travagliata e percorsa da drammatici cambiamenti. Il dantista Lino Canepari ha poi riportato, con certosino rigore, i passaggi della "Commedia" nei quali appaiono località, personaggi, città, borghi, chiese, castelli, fiumi... del nostro Veneto. Alla citazione delle terzine si accompagna una descrizione circostanziata, che talvolta lascia spazio a ipotesi e domande. Giovanni Marcadella ricorda come in epoca post-risorgimentale si onorò la memoria di Dante, facendo del poeta un luminoso simbolo di unità nazionale: fenomeno patriottico al quale aderì anche Bassano. Stefano Pagliantini presenta la collezione dantesca della Biblioteca Civica di Bassano: un tesoro poco noto ma pregevole, con edizioni cinquecentesche e secentesche, costituito anche dall'importante lascito di Jacopo Ferrazzi.

 

LEGGI IL NUMERO