È subito un successo il libro dedicato alla contrada di San Lazzaro

Gennaio 2019 - È una scommessa vinta, quella di Fulvio Bicego. Tre anni fa aveva infatti deciso di pubblicare un libro sul suo quartiere, la storica contrada di San Lazzaro, avvalendosi di una squadra di outsider, in gran parte provenienti proprio da quella zona. Tra loro, tutti volontari, molti erano alla prima esperienza editoriale; insomma, a eccezione di qualcuno, non gli studiosi blasonati che normalmente firmano le pagine della storia locale. E così, venerdì 25 gennaio, trentadue anni dopo la pubblicazione di un precedente volumetto, il nuovo libro è stato regolarmente presentato nella sala del Centro Parrocchiale di San Lazzaro, gremita all'inverosimile. Da notare che si tratta di un'opera organica, certamente dal carattere divulgativo, ma annotata e tutta basata su rigorosi fondamenti storici e scientifici. Merito anche del curatore Franco Scarmoncin, che ha saputo trasmettere e infondere allo "squadrone" degli autori lo spirito giusto, fornendo indicazioni utili e preziose. Importante anche il contributo di Rosanna Bertoncello, che a suo tempo aveva curato (con don Giovanni Fioravanzo e don Francesco Passuello) la precedente pubblicazione. San Lazzaro. Un'antica contrada fra Bassano e Brenta si presenta poi con una veste editoriale di tutto rispetto, con legatura in cartonato e sovracoperta, assommando a contenuti validi e approfonditi il pregio di presentarsi come un'opera strenna a un prezzo molto competitivo (23 euro).

GUARDA L'INTERVISTA