In ricordo di Giambattista Vinco da Sesso, il gentiluomo della cultura

7 Gennaio 2014 - Se ne è andato in silenzio secondo il suo stile, senza clamore, Giambattista Vinco da Sesso, il gentiluomo della cultura bassanese. Da persona garbata e pacata, ha saputo incidere profondamente nella realtà cittadina, facendo della divulgazione uno strumento formidabile per promuovere gli aspetti storici e artistici del nostro contesto. Sempre affiancato dalla moglie Livia Alberton, sua "compagna di banco" nella vita e nello studio, ha regalato a Bassano pagine indelebili, testimonianze preziose e appassionanti delle quali dobbiamo essergli riconoscenti. Coniugando magistralmente un linguaggio piano e accessibile con il rigore scientifico, Giambattista Vinco da Sesso ha avvicinato alla cultura legioni di persone, contribuendo così alla crescita complessiva delle nostre genti. Co-fondatore e direttore de L'Illustre bassanese, attraverso il coordinamento di innumerevoli studiosi, ha dato corpo a un'interminabile galleria di personalità, vera storia cittadina scritta per ritratti. Onorato dalla Città con il Premio Cultura 2010 (assieme alla moglie Livia), è stato un autentico Maestro, al quale la nostra casa editrice serberà sempre immensa gratitudine.