La suggestione del Covolo, gioiello (da riscoprire) della Valbrenta

Dicembre 2022 - Enclave austriaca all'interno dello stato veneziano, il Covolo di Butistone era per la Serenissima una spina nel fianco: ce ne parla, in un saggio appassionante e ricco di illustrazioni (fra le quali anche la suggestiva immagine di copertina, tratta da un disegno di un cartografo napoleonico), Italo Francesco Baldo. Un invito a visitare l'antica fortezza a pochi chilometri da Bassano, laddove la Valbrenta si restringe fino a divenire una chiusa. Di un itinerario alla (ri)scoperta delle opere di Danilo Andreose si occupa invece Claudia Caramanna, sulla scia della fortunata mostra tenutasi allo Spazio Corona. Rimanendo in ambito artistico, vale sicuramente la pena visitare la mostra sui Bassano (Sala Civica), potendo così (ri)ammirare le opere della nostra pinacoteca, esposte però secondo una formula innovativa e avvincente. E che dire poi dei ragazzi del Liceo Brocchi, alle prese con un'interpretazione in chiave socio-economica del messaggio di Teofilo Folengo, in questo ispirati dalla passione e dalla competenza del "solito" Otello Fabris? Per chiudere in bellezza - ma sono davvero coinvolgenti anche i ritratti dei bassanesi presenti in questo numero - non si può non documentare la bellezza e l'originalità dei gioielli di Laura Visentin. Leggere per credere!

 

LEGGI IL NUMERO