Donato un tornio avveniristico all’Itis Fermi di Bassano

Festa grande all'Itis Fermi di Bassano. Lunedì 30 maggio 2022 è una di quelle date che rimarranno impresse a fuoco nella storia della scuola: il dinamico istituto bassanese (inaugurato nel 1953) si è arricchito infatti di una preziosa dotazione tecnologica. Stiamo parlando di un avveniristico tornio a controllo numerico di fabbricazione giapponese, vero gioiello nel settore delle macchine utensili. Fin qui nulla di strano, almeno in parte, se non fosse per il costo esorbitante di centomila euro. La vera bomba consiste però nel fatto che si tratta di una generosa donazione, voluta da Angela Mangano (già insegnante nel nostro territorio), in memoria del marito Antonio Alban (1931-2018), fondatore di AGB nel 1947. In occasione della cerimonia di consegna ufficiale - quest'anno ricorre il 75° anniversario della nota azienda bassanese - molte le autorità intervenute, accolte in Aula Magna dal preside Mauro Lago. Evidente l'emozione di Angela Mangano, che ha ricordato ai presenti le motivazioni del nobile gesto; in primis la fiducia sempre riversata da Antonio Alban nei confronti degli investimenti in cultura e formazione. Un concetto, quello di valorizzare la fatica degli studenti in funzione di una crescita socio-economica, espresso anche da Elena Donazzan, assessore all'Istruzione della Regione Veneto, e poi ribadito dal suo omologo provinciale Davide Berton. Significativi pure gli interventi degli assessori comunali Mariano Scotton (Istruzione) e Giovannella Cabion (Attività produttive e Cultura). Al termine, visita all'Aula di Meccatronica, con l'illustrazione da parte del prof.Giuliano Zatta e di suoi allievi della macchina in funzione. Fra i presenti, Marco De Piccoli, in rappresentanza dell'azienda di produzione Mazak.