Filò

Questa pubblicazione che, come l'opera poetica "Commedia, ovvero antologia di quasi una vita" del nostro, pubblicata nel 1994, ricordava la Divina Commedia di Dante, suggerisce un'analogia al Decamerone del Boccaccio, perché stilata per lo più nel suo soggiorno di più mesi in un paesetto di montagna a causa di una sua recente operazione al cuore e soprattutto per il covid. Con un'introd... >>

Asparago & Contorni

Continua il percorso di Otello Fabris nella storia della gastronomia veneta con questa opera dedicata al più celebrato e più caratteristico dei cibi della tavola bassanese: l'asparago. È - al solito - una divertente e molto personale indagine che dalle allegre tavolate giovanili coinvolge l'esplorazione dei "contorni": documenti, memorie, dipinti, con un particolare accento su questi. Il testo diventa così anche un ... >>

Lavoro, carbone e morte

È la storia di molti giovani italiani che, spinti dalla miseria, dalla disoccupazione e dal desiderio di assicurare la sopravvivenza alle loro famiglie, negli anni Cinquanta sono andati a lavorare e a morire in miniera in Belgio.
Raffaele Bortoliero, quale testimone, racconta la vita dei minatori, la catastrofe di Marcinelle, il processo farsa e le gravi responsabilità in materia di sicurezza del lavoro di ch... >>